keyboard_arrow_up

La nuova serie tv di Martin Scorsese sarà ambientata nell’Antica Roma

Pubblicato il 14 Febbraio 2018 alle 10:15

da Livio Ghilardi

Si chiamerà The Caesars la nuova serie tv di Martin Scorsese, ambientata nell’Antica Roma. Il regista inizierà a lavorarci nel 2019 insieme allo sceneggiatore di Vikings, Michael Hirst.

La nuova serie tv di Martin Scorsese sarà ambientata nell’Antica Roma

La nuova serie tv di Martin Scorsese sarà ambientata nell’Antica Roma. Il nuovo progetto del regista americano si intitolerà The Caesars e sarà una serie tv incentrata sulla giovinezza dei primi leader della storia romana, spesso esclusa sinora dalla trattazione cinematografica.
Scorsese collaborerà con Michael Hirst, sceneggiatore de I Tudors - Scandali a corte (38 episodi) e della meravigliosa serie di History Channel Vikings (89 episodi dal 2013).

La nuova serie tv di Scorsese sull’Antica Roma

La grande passione per la storia romana ha spinto Martin Scorsese a intraprendere questa nuova avventura per il piccolo schermo, dopo l’exploit di Broadwalk Empire e il flop di Vinyl, cancellata dopo una sola stagione. Di The Caesars è già stato scritto l’episodio pilota per la prima serie nonché le linee-guida per alcune stagioni: un progetto ambizioso destinato, almeno nelle intenzioni, a durare per molto tempo.

Scorsese è molto appassionato di storia romana, da tempo voleva realizzare questo progetto

ha detto Hirst al The Guardian.
Il punto di vista della serie sarà originale: si partirà infatti da un giovane Giulio Cesare.

Sullo schermo è sempre rappresentato come un uomo di mezza età alle prese con questioni politiche, ma era un personaggio molto interessante e ambizioso da giovane. Molti dei grandi uomini dell’antica Roma sono arrivati al potere ancora giovani e questo non ci è mai stato raccontato. Del resto creare un impero enorme da un regno piuttosto piccolo e in così poco tempo non sarebbe stato possibile con politici vecchi o guerrieri stanchi.

Non si sa ovviamente ancora nulla sul cast, ma The Caesars entrerà in produzione in Italia nel 2019. La messa in onda della promettente serie è prevista per il 2020.
Di certo Martin Scorsese coglierà l’occasione per tornare a lavorare a Roma, dove tra le altre cose realizzò buona parte del suo Gangs of New York.

I progetti paralleli di Scorsese

Prima, però, il regista dovrà ultimare The Irishman, il gangster movie prodotto da Netflix - che ha investito un budget di 140 milioni di dollari – e che segna il ritorno alla collaborazione con Robert De Niro dopo 23 anni dall’ultimo film, Casinò. Del cast fanno parte anche Al Pacino, Joe Pesci, Bobby Cannavale e Anna Paquin.

Nel frattempo il regista sta lavorando anche all’adattamento del romanzo di David Grann Killers of the Flower Moon e – insieme con Leonardo Di Caprio – a un biopic sul Presidente americano Theodore Roosevelt.
Come produttore, infine, è impegnato nel film dedicato alle origini di Joker, progetto di DC Comics e Warner Bros. che potrebbe vedere Joaquin Phoenix nel ruolo del killer nemesi di Batman.