keyboard_arrow_up

La casa di carta terza e quarta stagione annunciate

Pubblicato il 26 Giugno 2018 alle 13:14

da Marco Tarantino

La casa di carta terza stagione annunciata ufficialmente: con questa anche la quarta grazie a Netflix

La casa di carta terza e quarta stagione annunciate

La casa di carta terza stagione che arriverà ancora una volta su Netflix, sono stati proprio i creatori Esther Lobato Martinez e Alex Pina ad annunciarlo pubblicamente al Festival di Monte Carlo.

Ci sarà dunque un seguito per le avventure del Professore e dei suoi complici falsari, una banda di rapitori e falsari.

La casa di carta terza stagione in arrivo

Dopo il grande successo de La casa de papel, questa serie televisiva spagnola trasmessa da Antenna 3 dal 2017 c’è stata la conferma da parte di Netflix che l’ha lanciata anche in Italia il 20 dicembre 2017. La serie anche in Italia ha avuto un grande successo con la modifica della durata ed il numero degli episodi passando dai 15 ovvero nove della prima stagione e 6 della seconda a 22 ovvero 13 e 9 rispettivamente da 40-45 minuti andando ad accorciare i 70 minuti canonici della serie TV in Spagna.

Si tratta di una serie TV drammatica e thriller che nonostante fosse concepita come un telefilm chiuso tornerà nel 2018 con il rinnovo da parte di Netflix arrivato ufficialmente il 18 aprile 2018. Il lancio della nuova serie verrà soltanto in streaming e nel 2019 ed una quarta stagione arriverà invece negli anni successivi

I creatori della serie, Esther Lobato Martinez ed appunto Alex Pinahanno dichiarato a Le Figaro: "Quando Netflix ci ha chiesto un seguito, abbiamo riflettuto due mesi prima di accettare. Non vogliamo deludere il pubblico. Ma abbiamo trovato una buona idea lavorando sulla frammentazione del tempo. E assolutamente tutti gli attori saranno presenti all’appuntamento".

Queste le parole di Pina nel dettaglio: "Abbiamo volutamente lavorato su un tempo frenetico e su un flusso continuo; dove finisce un capitolo inizia quello successivo con l’intenzione di comunicare allo spettatore una sensazione di tempo costante, di conto alla rovescia".