keyboard_arrow_up

Litigio tra Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall: ecco cosa è successo

Pubblicato il 13 Febbraio 2018 alle 10:18

da Serena Bernardelli

Scoppia il litigio tra Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall: Samantha risponde con parole dure alle condoglianze della collega.

Litigio tra Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall: ecco cosa è successo

Scoppia il litigio tra Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall.
Che tra le due attrici non corresse buon sangue si sapeva da parecchio tempo, ma qualche giorno fa tra le due si è consumato un duro litigio a suon di tweet.

Tutto è iniziato con il lutto che ha colpito Kim Cattrall che ha perso il fratello Christopher a 55 anni.
Lei ha ringraziato tutti i colleghi di Sex and the City, gli amici e i parenti in un post su Instagram per esserle stati vicino in un momento così tragico.

Un messaggio a cui anche la Parker ha risposto “Carissima Kim, il mio affetto e le mie condoglianze a te e alla tua famiglia e buon viaggio al tuo amato fratello.”

Qualche minuto dopo la risposta durissima dell’interprete di Samantha “Non ho bisogno del tuo sostegno in questo tragico momento” e ha poi aggiunto che la Parker non è né una sua amica né un suo familiare e che avrebbe sfruttato il suo dolore solo per ripristinare la sua immagine.

Per ricordare a tutti il motivo di tanto disprezzo ha poi incollato sotto la foto un link di un articolo dell’anno scorso delNew York Post che ricostruiva il come e il perché del loro rapporto così burrascoso.

Litigio tra Sarah Jessica Parker e Kim Cattrel: invidia sul set di Sex and the City

Il litigio tra Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall ha radici profonde.
Tutto sarebbe cominciato a causa dell’invidia che l’interprete di Carry provava per la Cattrel: la sua bravura e la sua esperienza stavano portando Samantha a diventare la protagonista del telefim levando luce a quella che all’inizio era la protagonista assoluta.

La situazione era così tesa che durante le riprese del secondo film di Sex and the City ambientate ad Atlantic City, Sarah Jessica Parker affittò una casa per lei, Kristin Davis eCynthia Nixon, lasciando la quarta protagonista da sola.

Queste tensioni hanno portato anche l’annullamento del terzo film di Sex and the City, che sarebbe naufragato proprio a causa delle decisioni di Kim Cattrel che ha dichiarato

“La risposta è stata sempre un no, un rispettoso e fermo no. Non ho mai chiesto denaro, non ho mai chiesto alcun progetto, essere considerata come una specie di diva è assolutamente ridicolo. Non si tratta di più soldi, non si tratta di più scene, non si tratta di nessuna di queste cose. Si tratta di una decisione chiara, una decisione volta a concludere un capitolo e avviarne un altro nella mia vita. Ho 61 anni. È ora.”