keyboard_arrow_up

Flavio Insinna: Rocchetta chiede 2,3 milioni di danni

Pubblicato il 2 Novembre 2017 alle 13:08

da Luca Secondino

Flavio Insinna ancora al centro del ciclone: l’acqua Rocchetta - di cui era testimonial - chiede 2,3 milioni di euro per i danni in seguito al fuori onda politicamente scorretto.

Flavio Insinna: Rocchetta chiede 2,3 milioni di danni

Flavio Insinna non può ancora mettersi alle spalle il pessimo periodo iniziato diversi mesi fa: a causa del fuorionda diffuso da Striscia la Notizia, il presentatore di Affari Tuoi deve ora trovare un accordo con acqua Rocchetta, di cui è stato a lungo testimonial, che ha chiesto un risarcimento molto salato.

Il marchio di acqua, per il quale l’attore romano aveva girato diversi divertenti spot, ha chiesto a Insinna più di due milioni di euro oltre alla restituzione dei compensi ricevuti per contratto. Tutto questo alla vigilia del nuovo programma di Flavio Insinna, le cui riprese sono iniziate il 22 settembre.

Flavio Insinna: acqua Rocchetta chiede risarcimento da 2,3 milioni di euro

Dopo le proteste dei consumatori, e dopo un calo del fatturato, Cogedi International, la società che distribuisce il marchio Rocchetta, ha chiesto a Flavio Insinna un risarcimento di 2 milioni e 189mila euro per i danni d’immagine e per la realizzazione di spot diventati inutilizzabili e già tagliati dalle rotazioni subito dopo l’accaduto.

A questa cifra è richiesta anche la restituzione dei 275mila euro percepiti da Rocchetta ogni anno per contratto. Tra i fatti contestati a Insinna c’è la violazione del contratto per “comportamenti contrari alla pubblica morale”, riferendosi all’audio del fuorionda di Affari Tuoi diffuso da Striscia la Notizia, in cui il presentatore si riferiva con toni molto violenti a una concorrente, offendendo i collaboratori e il pubblico in studio.

Gli avvenimenti risalivano a prima della firma con il distributore di acque, e per questo Insinna ha violato gli obblighi di buona fede e correttezza.


ARGOMENTI: Flavio Insinna