keyboard_arrow_up

Alessio Boni: “Un produttore americano mi fece delle avanches”

Pubblicato il 1 Novembre 2017 alle 06:56

da Luca Secondino

Alessio Boni ha dichiarato di aver ricevuto avanches: l’attore italiano di cinema e TV rifiutò, ma ci tiene che si parli di questo tema per aiutare chi non riesce a parlarne.

Alessio Boni: “Un produttore americano mi fece delle avanches”

Anche Alessio Boni, come tante altre personalità dello spettacolo, è stato oggetto delle avanches di un produttore americano. L’attore ha raccontato che l’episodio è accaduto solo una volta, ma il tema è delicato e non va mai sottovalutato.

In queste settimane è sulla bocca di tutti il caso che ha coinvolto il produttore di Hollywood Weinstein, accusato da decine di donne di molestie. Sulla scia del momento sono molte le attrici che hanno raccontato le loro esperienze, ma la lista cresce anche con le testimonianze di attori uomini, spesso vittime delle stesse insistenti attenzioni.

Uno di questi è Alessio Boni, attualmente al cinema con La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi.

Alessio Boni: “un produttore americano mi fece delle avanches”

Alessio Boni ha raccontato di aver ricevuto avanches da un produttore americano: “E’ successo anche a me una volta”, ha detto l’interprete, “una sola volta nella vita, che un potentissimo produttore americano volesse andare oltre con me. Gli ho detto di no, poi è finita lì”.

L’attore però si è detto contento che recentemente si stia parlando di questi abusi, ma ha espresso delusione perché se ne poteva parlare anche da prima.

“Aborro qualsiasi tipo di violenza ma bisogna stare attenti a queste dinamiche, non se ne può parlare con leggerezza. Si può anche avere la forza di reagire e dire no, come ho fatto io. Ma c’è anche chi non ce la fa. E’ una dinamica psicologica molto delicata”.

Si allunga la lista di avanches e abusi all’interno del mondo dello spettacolo e Alessio Boni sicuramente continuerà a portare avanti il suo messaggio di denuncia.