keyboard_arrow_up

Canone Rai ultima rata: quando scade e come va pagata

Pubblicato il 2 Ottobre 2018 alle 10:43

da Ilaria Roncone

La scadenza per pagare l’ultima rata del canone Rai è fissata al 31 ottobre per chi non riceve l’addebito sulla bolletta della fornitura elettrica. Il versamento deve avvenire tramite modello F24.

Canone Rai ultima rata: quando scade e come va pagata

Quando scade l’ultima rata del canone Rai? Quest’anno andrà pagata entro e non oltre il 31 ottobre 2018. La quota da pagare, pari a 23,93€, è la quarta ed ultima per tutti coloro che non ricevono l’addebito del canone Rai sulle fatture della fornitura elettrica.
L’Agenzia delle Entrate riporta: "Se nessun componente della famiglia anagrafica, tenuta al versamento del canone, è titolare di contratto elettrico di tipo domestico residenziale il canone deve essere versato con il modello F24 entro il 31 gennaio di ogni anno”. Quali sono, quindi, i casi in cui nessun componente della famiglia possiede titolarità dell’utenza elettrica? Quando, per esempio, nella stessa casa si trovano ad abitare più nuclei familiari, se i figli hanno la residenza nella seconda abitazione dei genitori o se l’inquilino di una certa casa non è anche l’intestatario della fattura elettrica.

Come va pagata l’ultima rata del canone Rai

Coloro che non sono in possesso di Partita Iva non sono obbligati al pagamento per via telematica e possono presentare il modello F24 cartaceo presso qualsiasi banca, ufficio postale o sportello degli agenti della riscossione (Agenzia delle Entrate - Riscossione).
Il pagamento può essere effettuato in diverse modalità: tramite contanti, con assegni bancari e circolari nelle banche, presso gli agenti della riscossione sempre tramite assegni bancari, circolari e/o vaglia cambiario. Si può pagare anche presso gli sportelli bancari o gli agenti di riscossione che sono dotati di terminali elettronici per bancomat, presso gli uffici postali con assegni di diversa tipologia (postali, bancari su piazza, circolari). Si può pagare anche con vaglia postali e carta Postamat.
I codici tributo che è possibile indicare sono due: TVRI (canone per rinnovo di abbonamento tv usi privato) e TVNA (canone per nuovo abbonamento tv uso privato).

Per quanto riguarda invece i possessori di Partita Iva, questi sono obbligati a presentare il modello F24 mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (F24 web e F24 online). Si può fare sia tramite internet banking che sui canali Fisconline e Entratel. La rata può essere pagata anche tramite gli intermediari abilitati al canale telematico Entratel dell’Agenzia delle Entrate o che comunque utilizzano i servizi di internet banking messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate.