keyboard_arrow_up

Netflix, catalogo novembre 2018: serie tv in esclusiva e film in arrivo

Pubblicato il 2 Novembre 2018 alle 10:32

da Ilaria Roncone

Quali sono le novità del catalogo Netflix per novembre 2018? Scopriamo insieme tutti i nuovi film e i telefilm in uscita.

Netflix, catalogo novembre 2018: serie tv in esclusiva e film in arrivo

Chi ha Netflix lo sa bene: il catalogo è in continuo aggiornamento. Tutti i giorni, anche se non ce ne accorgiamo, vengono aggiunti e tolti molti contenuti. Tutti i mesi Netflix comunica le novità previste, solitamente le più importanti. Ecco le migliori per quanto riguarda l’Italia nel catalogo Netflix novembre 2018.

La serie tv più attesa, quantomeno per l’Italia, è Baby. È prevista e attesa anche l’uscita di Narcos: Messico, una tra le serie maggiormente apprezzate della piattaforma di streaming, e di 1983, serie polacca. Consigliata è anche la serie tv Il metodo Kominsky, un po’ comica e un po’ drammatica con tema centrale la vecchiaia. Ci sono poi anche una serie di importanti film in uscita, a seconda dei gusti di ognuno. Ecco, quindi, le maggiori novità catalogo Netflix 2018.

Catalogo Netflix novembre 2018: serie tv in uscita

  • Narcos: Messico (16 novembre): quarta stagione della celebre serie, la storia ricomincia da un luogo, un tempo e con personaggi diversi rispetto a dove era rimasta. Ambientata negli anni ’80, stavolta si parlerà dell’ascesa del cartello di droga di Guadalajara.
  • Il metodo Kominsky (16 novembre): dall’ideatore di The Big Bang Theory nasce questa serie dramedy con Michael Douglas e Alan Arkin. I due personaggi invecchiano ma rimangono allegri e comici.
  • Frontiera (23 novembre): con protagonista Jason Momoa, la serie parla di un fuorilegge che combatte il monopolio del mercato delle pellicce nel Canada del Diciottesimo secolo.
  • 1983 (30 novembre): serie polacca che vede al centro della trama un futuro alternativo in cui la Guerra fredda non è mai finita e l’Europa versa quindi in una condizione molto diversa da quella in cui si trovava in realtà nel 1983.
  • Baby (30 novembre): annunciata nel novembre 2017, questa serie fu definita come “liberamente ispirata alla vicenda delle baby squillo dei Parioli” e con “uno sguardo indiscreto nella vita segreta dei liceali italiani”. La storia è incentrata sulle minorenni che si prostituivano o venivano fatte prostituire nel celebre quartiere Parioli a Roma. Pare che lo spunto per creare questa serie sia stato la serie tv americana Tredici.

Catalogo Netflix novembre 2018: film in uscita

  • La donna che visse due volte (1 novembre): uno dei capolavori di maggior successo di Alfred Hitchcock, hs più di sessant’anni. Il titolo originale è Vertigo mentre quello italiano può considerarsi un mezzo spoiler. La storia si basa sul romanzo D’entre les morts, romanzo del 1954 di Thomas Narcejac e Pierre Boileau. La storia è incentrata sulla vita di un poliziotto che decide di andare in pensione ma che viene coinvolto nel suo ultimo caso, il quale avrà inaspettati risvolti.
  • 12 anni schiavo (1 novembre): diretto da Steve McQueen e con Chiwetel EjioforMichael Fassbender, Benedict Cumberbatch, Paul Dano, Paul Giamatti, Brad Pitt (che ne è anche produttore), questo film è stato il migliore tra i film agli Oscar 2014 e Lupita Nyong’o è stata anche premiata come Miglior attrice non protagonista.
    Sicuramente tra i migliori film mai fatti con tema centrale la schiavitù negli Stati Uniti.
  • I figli degli uomini (1 novembre): film di fantascienza, immagina un futuro distopico in cui non nascono più bambini da diciotto anni. Protagonista Clive Owen, il film è uscito nel 2006 e, pur non contando su grandi effetti speciali, i critici lo apprezzarono molto perché pregno di significato e avvincente.
  • Ted (1 novembre): celebre commedia del 2012, la storia è quella dell’amicizia tra un orsacchiotto irriverente e volgare e il protagonista, Mark Wahlberg, fidanzato col personaggio interpretato da Mila Kunis. Che faccia ridere o meno dipende molto dai gusti.
  • Le belve (1 novembre): film del 2012, il film parla di due coltivatori di marijuana che devono salvare la fidanzata in comune, rapita da un cartello della droga messicano.
  • The other side of the wind (2 novembre): uno dei più grandi film lasciati incompiuti della storia, lo diresse Orson Welles, che morì prima di poterlo terminare. Netflix ha completato l’opera. La storia è incentrata sulla vita di un regista anticonformista e d’avanguardia e Netflix ha così presentato la trama: “Circondato da fan e scettici, il brizzolato regista J.J. “Jake” Hannaford ritorna dopo anni trascorsi in Europa a una Hollywood cambiata, dove cerca di ritrovare il successo”.
  • Westside (9 novembre): alcuni dicono sia una docu-serie, altri parlano di talent show musicale. Al centro ci sono nove musicisti che provano ad avere successo nella loro occasione di suonare a Hollywood.
  • Super Drags (9 novembre): è una serie animata brasiliana che parla di tre drag queen che combattono contro un politico conservatore.
  • Sufragette (11 novembre): la storia della lotta di alcune donne britanniche che, nei primi anni del Novecento, lottano per ottenere il diritto al voto. Nel film di Sarah Gavron compaiono Carey Mulligan, Helena Bonham Carter, Anne-Marie Duff e Meryl Streep (con un piccolo cameo).
  • Passengers (12 novembre): la storia è incentrata su un lungo viaggio interstellare in un futuro in cui gli umani utilizzano il sonno criogenico per viaggiare nello spazio e rimanere in “stand-by” durante la durata del viaggio. Interpretato da Jennifer Lawrence e Chris Pratt, durante il viaggio – che ancora deve durare novant’anni – lui si sveglia per sbaglio e, per non rimanere solo, decide di svegliare anche lei.
  • Le follie dell’imperatore (14 novembre): la famosissima storia dell’imperatore Kuzco, trasformato in lama per magia e che deve fare di tutto per tornare alle sue sembianze normali.
  • Nei panni di una principessa (16 novembre): Vanessa Hudgens interpreta sia una principessa che una panettiera che, praticamente identiche, si scambiano l’identità nel periodo di Natale.
  • La ballata di Buster Scruggs (16 novembre): atteso western dei fratelli Coen, avrebbe dovuto essere una serie tv ma si è tramutato in un film a episodi. Presentato a settembre a Venezia, ha vinto il premio come Miglior sceneggiatura.
  • La Bella e la Bestia (29 novembre): remake del celebre classico Disney, il live action vede come protagonista Emma Watson e tutta la colonna sonora del cartone riportata fedelmente.